Anche Danimarca vieta il velo islamico integrale

Condividi!

La Danimarca si è unita ad altri paesi europei nel decidere di vietare gli indumenti che coprono il volto, compresi i veli islamici come il niqab o il burqa.

Con il voto di 75-30 con 74 assenti, i parlamentari danesi hanno approvato la legge presentata dalla coalizione di governo di centro-destra. La legge è popolarmente conosciuta come “Burqa Ban” ed è vista principalmente come diretta all’abito indossato dalle donne musulmane.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il ministro della Giustizia, Soeren Pape Poulsen, ha detto che spetterà agli agenti di polizia usare il loro “buon senso” quando vedono persone che violano la legge che entra in vigore l’1 agosto.

La legge consente alle persone di coprirsi la faccia quando c’è uno “scopo oggettivo” come il freddo o il rispetto di altri requisiti legali, come l’uso di caschi da motocicletta secondo le regole del traffico danese.

I trasgressori rischiano una multa di 1.000 corone (150 euro). I reati possono comportare multe fino a 10.000 corone o una condanna fino a sei mesi in caso di recidiva.

Chiunque costringa una persona a indossare indumenti che coprono il viso usando la forza o le minacce può essere multato o condannato a due anni di carcere.

Austria, Francia e Belgio hanno leggi simili.

Il ministero della Giustizia e la polizia ora scriveranno linee guida più dettagliate.




Lascia un commento