Kyenge plaude svolta autoritaria di Mattarella: ‘Bene blocco governo eletto’

Condividi!

“Chi si impegna con serietà, nella politica, sa che oggi il sovranismo non ha nessun futuro, anzi, assomiglia sempre più a tentativi di far indietreggiare il Paese, sacrificato sotto le grinfie del populismo e della xenofobia a vocazione fascista”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Con queste deliranti parole Cècile Kyenge, da brava africana, si schiera con la svolta autoritaria di Mattarella e attacca Matteo Salvini e Luigi Di Maio.

“L’Italia non è un Paese isolato, bensì partecipa con fierezza (??!) all’Unione europea e condivide con gran parte del mondo i principi filosofici, politici ed economici, che lo rendono interdipendente con gli altri”. Soprattutto con l’Africa.

Nella nota pubblicata oggi la Kyenge ringrazia pubblicamente Mattarella “per la fermezza con cui ha difeso la Costituzione e gli interessi dei cittadini italiani, in un contesto europeo sempre più in via di unificazione”. “Uno dei punti cardine della nostra cittadinanza europea è l’esistenza della moneta unica, l’euro – scrive ancora l’europarlamentare modenese del Pd – Non è dunque consentito far vacillare questo pilastro della nostra cittadinanza – oltretutto con l’inganno, senza alcun dibattito democratico incentrato sul tema. Il risultato sarebbe di riuscire ad impoverire milioni di italiani – conclude l’europarlamentare del Pd – annullando i loro risparmi e danneggiando le imprese di tutta Italia, ancor prima quelle di altri Paesi europei”.

Insomma, Kyenge approva la svolta à la Mugabe di Mattarella.




Lascia un commento