Saviano denuncia chi lo critica e si presenta con la scorta in tribunale – FOTO

Condividi!

L’affaire Stormfront è una delle pagine più oscure dell’intera storia giudiziaria italiana. Questo al di là di come la pensiate politicamente e ideologicamente.

Piccolo preambolo: Stormfront è un forum multinazionale con diverse sezioni nazionali sul quale alcune decine di migliaia di utenti si ritrovano a discutere di vari argomenti. Quello identitario e razzialista il più importante.

Cinque anni fa, alcuni utenti – non membri, perché non è mai esistita una struttura italiana detta ‘Stormfront’ – sono stati arrestati, processati e incarcerati con condanne varie, solo per quello che avevano scritto.

Il più perseguitato, un vero e proprio prigioniero politico, è stato (ed è ancora, visto che si trova ai domiciliari) Mirko Viola: per anni rimasto in carcere insieme a stupratori e più tempo degli stupratori, per avere scritto le sue idee su un forum online. E badate bene: non ci importa quali siano queste idee, ognuno ha il sacro diritto di scrivere quello che vuole.

A conclusione della vicenda penale, è arrivato l’avvoltoio Saviano. Che vuole i danni per quello che alcuni di questi utenti avrebbero scritto su di lui. Oggi, si è presentato in tribunale così:

Pensate, questo gira da anni con la scorta di una decina di agenti perché, qualcuno, ha deciso che la Camorra lo vuole uccidere. Quando il suo libro e la serie tv successiva hanno reso la Camorra ‘sexy’, e i boss degli eroi per molti ragazzini. Figuriamoci se lo vogliono morto. Non vedono l’ora del suo prossimo pessimo libro.

Non si comprende cosa ci sarebbe di reato nello scrivere: “L’ebreo Saviano vuole un sindaco negro (in realtà scrissero nero ndr..)”. Lui è ebreo, e disse di volere un sindaco nero. Magari scrivere “l’ebreo Saviano” è un tantino volgare per i palati fini, ma non può e non deve essere reato scriverlo. Altrimenti viviamo in uno Stato di Polizia. E abbiamo scritto lo stesso quando arrestarono qualche islamico per cose scritte.

Noterete il linguaggio violento di Saviano. Tipico di chi sa di potersi permettere tutto, perché ha le spalle coperte: non solo dalla scorta a spese nostre, ma anche da tutto quel milieu di intellettuali d’alto bordo che pascola la politica italiana.




2 pensieri su “Saviano denuncia chi lo critica e si presenta con la scorta in tribunale – FOTO”

  1. Ebreo è l’insulto degli insulti per l’ebreo, perchè e’ il suo istinto di sopravvivenza che lo fa passare per bianco, dissimulare il suo essere ebreo.

    “The Jew is immunized against all dangers: one may call him a scoundrel, parasite, swindler, profiteer, it all runs off him like water off a raincoat. But call him a Jew and you will be astonished at how he recoils, how injured he is, how he suddenly shrinks back: “I’ve been found out.”

Lascia un commento