Ondata di sdegno contro Mattarella sul web: e la Postale va a caccia di utenti

Condividi!

Contro Mattarella e la sua decisione di opporsi alla sovranità popolare si sta scatenando anche il ‘popolo del web’, brutto termine, ma ‘loro’ lo usano. La maggior parte con una protesta vibrante, altri augurando all’attuale inquilino del Quirinale di lasciarlo presto.

VERIFICA LA NOTIZIA

Utenti che, scrivono i media sconvolti, “in molti casi non si preoccupano nemmeno di nascondere la loro identità augurano la morte a Mattarella”. La polizia postale ha fatto sapere che controllerà e vigilerà sulla pubblicazione di post ingiuriosi.

Perché oltre ad essersi appropriato della nostra sovranità, è anche difeso dalla legge sul Vilipendio: è vietato offendere il presidente della Repubblica, anche in caso fosse un delinquente politico e un ladro di democrazia.




Un pensiero su “Ondata di sdegno contro Mattarella sul web: e la Postale va a caccia di utenti”

  1. Ciao Matty, sei il meglio presidente nella storia della penisola italiana bagnata da alcuni mari, non specifichiamo quali, non vorrei incorrere in alcune tipologie di reato.
    Sei il meglio presy dal mesozoico, dal cenozoico, adesso è ora di cena per cui cenozoico.
    Sei il meglio.

Lascia un commento