Ondata di sbarchi, tunisino prende in ostaggio bambino

Condividi!

Ripresi gli sbarchi di clandestini in Sicilia. A Palermo, con 600 clandestini è arrivata la nave della marina militare spagnola “Numancia”. L’unita’, inserita nel dispositivo di Eunavformed, è arrivata intorno alle 8.30 al molo Quattro Venti. A Trapani sono, invece, state condotte 113 risorse.

Ennesimo sbarco di clandestini anche a Pozzallo. La Squadra Mobile di Ragusa ha tratto in arresto, per diverse fattispecie di reato, 9 clandestini tunisini appena sbarcati al porto di Pozzallo. Due di essi erano stati condannati in Italia per aver commesso i reati di rapina e traffico stupefacenti ma poi erano stati espulsi gli Altri 7 perché erano stati espulsi ed hanno fatto ritorno in Italia.

VERIFICA LA NOTIZIA

Uno scafista ha addirittura minacciato un ragazzino di 12 anni che viaggiava da solo per costringerlo a dire che era il figlio così da non essere sospettato e poi espulso dall’Italia: si portano gli scudi umani. I tunisini arrestati son DAHMAN Haitem, nato in Tunisia il 02.06.1983 e LASSAD Chahed, nato in Tunisia in data 16.04.1984.

Sempre questa mattina, nel porto di Messina è giunta la nave dei trafficanti umanitari dell’Ong SeaWatch3 con a bordo 461 clandestini.




Lascia un commento