Anche gite al mare in motoscafo per i profughi

Condividi!

Caritas e Lega Navale portano in gita i clandestini

La convenzione, in via di definizione, tra la Caritas Diocesana e la Lega Navale Italiana Sezione di Catania, consentirà agli ospiti della Carita$ di usufruire delle imbarcazioni sociali per una serie di gite alla scoperta delle meraviglie del mare siciliano.

VERIFICA LA NOTIZIA

Una piena disponibilità arrivata in seguito all’incontro tra il Cav. Dott. Domenico Nicotra, il professore Giuseppe Di Cataldo, rispettivamente Presidente e Vicepresidente della Lega Navale Italiana Sez. di Catania, Don Piero Galvano, direttore della Caritas Diocesana, e Salvo Pappalardo, responsabile delle attività dell’organismo diocesano.

Il primo appuntamento è già fissato per martedì 29 maggio, quando i cinque profughi africani in fuga dalla guerra in Siria, ospiti della rete Caritas dallo scorso febbraio in seguito al progetto “Protetto. Rifugiato a casa mia – Corridoi Umanitari”, potranno beneficiare di una giornata speciale in barca, accompagnati da un equipaggio messo a loro disposizione.

Questa è l’Italia di Mattarella.




Lascia un commento