Pesta controllori, assolto perché credeva di essere in Libia

Condividi!

Immaginiamo per un istante di credere alla sentenza, e che quindi questo personaggio scambi normali agenti per miliziani e diventi così incapace di intendere: bene, significa che è u pericolo pubblico. Se non va in galera, allora, deve essere espulso.




Lascia un commento