Per impedire che fidanzata si droghi accoltella spacciatore nigeriano: denunciato italiano

Condividi!

Non solo ti traghettano dalla Libia migliaia di spacciatori che poi scaricano in modo capillare in tutti i quartieri, ma se provi a farti giustizia ti perseguitano.

VERIFICA LA NOTIZIA

Un 40enne di Sant’Ilario d’Enza si è sostituito alla fidanzata presentandosi all’appuntamento con il pusher.

In realtà non voleva ritirare la dose di cocaina ordinata dalla ragazza, ma ha “invitato” lo spacciatore, un africano, a non risponderle più.

Dalle parole i due sono passati alle mani, fino a quando il 40enne, che era armato di coltello, ha ferito a una gamba lo spacciatore ed è fuggito.

Alcuni passanti, invece di farsi i cazzi propri, hanno lanciato l’allarme ai carabinieri.

Mentre il nigeriano, un 25enne senza fissa dimora, veniva soccorso e portato all’ospedale di Montecchio Emilia (per lui 15 giorni di prognosi a spese nostre), i carabinieri di Sant’Ilario d’Enza hanno rintracciato l’italiano, non lontano dal cimitero.

Dietro al suo gesto c’era l’estremo tentativo di impedire che la sua fidanzata si drogasse. Il 40enne, che abita in paese, è stato denunciato per lesioni personali aggravate. Il nigeriano invece è stato denunciato per spaccio.

Persone normali confuse con i delinquenti. Duterte lo arruolerebbe nei suoi agenti che fanno strage di spacciatori per le strade: e fanno bene.

Comunque, non ci si presenta da uno spacciatore armati di coltello, meglio una pistola.




Un pensiero su “Per impedire che fidanzata si droghi accoltella spacciatore nigeriano: denunciato italiano”

Lascia un commento