Folla assedia Downing Street: chiede liberazione Tommy Robinson

Condividi!

Sotto assedio, ieri, Downing Street e le sedi del governo britannico a Londra, durante la manifestazione per la liberazione di Tommy Robinson, prigioniero politico.

I sostenitori di Tommy Robinson pretendono la sua liberazione:

Intanto i media non ne possono parlare a causa della censura imposta dalle autorità utilizzando una oscura legge. Ricordiamo che nel Regno Unito non esiste una Costituzione.

E così, dopo Assange, da anni rinchiuso nell’ambasciata ecuadoriana, un’altra vittima della ‘democrazia inglese’.




Lascia un commento