Attacco al Giro d’Italia: estremisti rossi e islamici spargono chiudi su asfalto

Condividi!

Perso lo sfogatoio del cantiere Tav di Chiomonte, per loro solo una questione strumentale per ‘fare casino’, i teppisti rossi stanno arruolando i clandestini diretti in Francia.

VERIFICA LA NOTIZIA

Non solo, i centri sociali radicati in Val Susa stanno attaccando il il 101° Giro d’Italia che quest’anno è partito da Israele.

E così, da giorni e giorni, profili Facebook di antagonisti e social di estrema sinistra martellano contro la gara in nome degli islamici palestinesi inneggiando ai terroristi di Hamas.

Sulle bici rosa, simbolo del Giro campeggiano le bandiere palestinesi e oggi, al passaggio dei ciclisti, ci sarà un presidio. Nella notte chiodi e olio d’auto bruciato sono stati sparsi sull’asfalto per provocare cadute tra i ciclisti, con enorme pericolo per la sicurezza e anche la stessa vita dei ciclisti.

VIDEO E FOTO / GIRO D'ITALIA IN VALSUSA: LA PROTESTA A BUSSOLENO http://www.valsusaoggi.it/video-e-foto-giro-ditalia-in-valsusa-la-protesta-a-bussoleno/

Posted by Valsusaoggi on Saturday, May 26, 2018




Lascia un commento