Facebook censura Ultimo tango a Parigi

Condividi!

L’immagine non è conforme alle normative del social

VERIFICA LA NOTIZIA

La pagina Facebook del cinema Rouge et Noir di Palermo, che sta proiettand da ieri il film “Ultimo tango a Parigi” di Bernardo Bertolucci, nella versione restaurata e completa, è stata oscurata ad opera del social network in quanto “l’immagine non è conforme alle normative”.

E’ questa la notifica che è giunta nel pomeriggio ai titolari della sala cinematografica che avevano postato sulla pagina della sala cinematografica palermitana la locandina del film, che ritrae Marlon Brando e Maria Schneider accovacciati sul pavimento, senza vestiti ma ritratti di fianco.

Il cinema ha levato da subito l’immagine, ma il profilo non è stato ancora ripristinato. Da lunedì, la versione restaurata del film in 4k è in oltre 150 copie nei cinema di tutta Italia.

Ultimo Tango a Parigi, era uscito nel ’72 e, ritenuto altamente scabroso, venne censurato, processato, persino condannato ad essere distrutto nel ’76.

La corte di Cassazione quell’anno, inftti, obbligò la distruzione di tutti i negativi dell’opera e lo stesso Bertolucci venne privato dei diritti politici per cinque anni per “offesa al comune senso del pudore”.

La censura riabilitò il film nell’87 permettendo una nuova distribuzione in sala. Una copia del film era stata clandestinamente conservata da Bertolucci.

Prima o poi, Zuck, avrai bisogno di tanto tanto burro.




Lascia un commento