L’abusivo Mattarella fa le bizze: Diktat maggioranza inammissibili

Condividi!

Al Quirinale stanno attendendo i risultati delle consultazioni di Giuseppe Conte. E alla domanda se esistano veti presidenziali su alcuni ministri,si risponde che il tema all’ordine del giorno non è quello di presunti veti ma, al contrario, quello dell’inammissibilità di diktat nei confronti del presidente del Consiglio e del presidente della Repubblica nell’esercizio delle funzioni che la Costituzione attribuisce loro
La preoccupazione, trapela, è che si stia cercando di limitare l’autonomia del premier incaricato e del Presidente.

VERIFICA LA NOTIZIA

La Costituzione dà al premier il ‘potere’ di scegliere i ministri da indicare al Quirinale, ma è evidente che questo è un atto formale, come formale è la nomina da parte del PdR: i nomi sono decisi dalla maggioranza eletta dal popolo. Altrimenti il governo non nasce. Quindi le ‘remore’ di Mattarella sono solo le bizze di un abusivo.

Un abusivo che se avesse pudore si sarebbe già dimesso.

L’eversivo Mattarella: nominato da un Parlamento incostituzionale si dovrebbe dimettere




Lascia un commento