L’ultimo giorno di governo il PD pubblica bando “Prima gli Immigrati”: 51 milioni per assumerli nelle coop

Condividi!

Fanno marchette fino all’ultimo giorno di governo abusivo. Soprattutto al Viminale si sparano le ultime cartucce pro-invasione prima che arrivi il ‘barbaro’ Salvini. Con uffici e funzionari che continuano ad alimentare e incrementare il business dell’accoglienza, incuranti che le cose al Viminale, potrebbero presto cambiare. Anzi: proprio per questo.

E sarà fondamentale per Salvini fare tabula rasa anche dei burocrati incistati da anni di Alfano e Minniti.

L’ultima marchetta è lo stanziamento di oltre 51 milioni di euro per dare lavoro agli immigrato o, come lo dicono loro: incentivare l’integrazione lavorativa dei migranti. Non richiedenti asilo o specificatamente rifugiati: immigrati tout court. Quindi privilegiati rispetto agli italiani. E siamo sicuri che a parti invertite non avverrà questo:

Azienda assume prima italiani, magistrato la condanna: 10 operai senza lavoro

Il bando prevede diverse iniziative. La prima si chiama Impact, ossia integrazione dei migranti con politiche e azioni coprogettate sul territorio, e interessa ben 26 milioni e 344 mila euro, il secondo è denominato Prima (gli immigrati), ossia programma per l’integrazione lavorativa dei migranti, e mette a disposizione altri 25 milioni tondi.

Tutti soldi destinati a finanziare le più disparate associazioni, cooperative, onlus e ong prima che arrivi Salvini.




Lascia un commento