A processo in Svizzera l’eroe anti-ISIS che ha combattuto in Siria

Condividi!

Finirà davanti alla giustizia militare svizzera l’ex sergente dell’esercito elvetico che ha combattuto in Siria come ‘foreign fighter’ cristiano contro l’Isis e le milizie musulmane. Johan Cosar, 36 anni, locarnese, è accusato di aver prestato servizio in un esercito straniero senza autorizzazione.
VERIFICA LA NOTIZIA
Di fede cristiana, nel 2012 partì per il medio Oriente con lo scopo di documentare i massacri che le forze jhadiste locali compivano a danno dei cristiani. Quando vide i massacri con i propri occhi, il suo impegno come documentarista divenne – secondo l’accusa (!!!) – militanza attiva.

Cosar, sempre secondo l’accusa (!!!), sarebbe uno dei fondatori della Milizia Cristiana, corpo del quale ha successivamente assunto il comando. Attualmente si trova in libertà, in attesa che vengano definiti data e luogo del processo, per il quale rischia una condanna sino a tre anni.

Così trattiamo gli eroi in Europa.




Lascia un commento