Esigono di viaggiare gratis perché immigrati: autista circondato e pestato

Condividi!

Sono saliti sul bus senza avere biglietto, pretendendo di viaggiare senza pagare la corsa perché immigrati. All’ovvio rifiuto dell’autista, hanno risposto prima con gli insulti e poi con una raffica di pugni.

Protagonista dell’enesismo episodio di violenza avvenuto su un mezzo pubblico una gang di ragazzini stranieri, alcuni di nemmeno 14 anni. Quelli che il PD definisce ‘nuovi italiani’.

Il fatto è accaduto giovedì pomeriggio a Gargnano, nel Bresciano. La scena è avvenuta davanti agli occhi degli altri passeggeri e degli avventori dei bar della zona.

VERIFICA LA NOTIZIA

I nordafricani sono saliti sul mezzo della Sia diretto a Salò. L’autista li avrebbe invitati a scendere e sarebbe nata un’accesa discussione. Prima gli insulti, poi le botte. Quando il conducente è uscito dalla cabina di guida è stato circondato e colpito da una raffica di pugni.

Una volta scesi dal bus, i piccoli immigrati sono saliti sul mezzo successivo: ad attenderli c’erano però i carabinieri della compagnia di Salò, che nel frattempo erano stati allertati dall’autista aggredito. I giovanissimi sono stati solo identificati. E’ l’inizio di quella che siamo certi sarà una lunga carriera criminale, a spese e danno degli italiani.




Lascia un commento