Estremista islamico evade: caccia all’uomo a Milano

Condividi!

Un detenuto del carcere di Opera che era ricoverato presso l’ospedale Fatebenefratelli di Milano, è evaso dalla struttura eludendo la sorveglianza di tre agenti.

E’ l’estremista islamico Ayari Borhane Ben Mohamed, tunisino di 43 anni. Era “attenzionato” per un rischio radicalizzazione islamica. E meno male che era ‘attenzionato’.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’uomo, che stava scontando una pena per associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga (con fine pena oltre il 2030), è stato accompagnato al pronto soccorso dopo aver ingoiato una lametta da barba.

Giocano con noi. Se ingoi una lametta in un carcere tunisino ti ridono dietro mentre tiri le cuoia: giustamente.

Secondo quanto ricostruito finora, una volta arrivato in ospedale è scappato da una finestra basculante, riuscendo a seminare gli agenti di sorveglianza. Le note di ricerca sono state diramate a tutte le forze dell’ordine.




Lascia un commento