L’immigrato che è tornato in Africa: “Fatelo anche voi”

Condividi!

Karounga Camara, senegalese, dopo sette anni vissuti a Milano ha deciso di tornare a casa.

E ora lancia un appello che facciamo nostro ai suoi, con il libro “Osare il ritorno”: tornate a casa.

Nel 2015 Camara ha lasciato l’Italia ed è rientrato in Senegal per fondare un’azienda di semilavorati panettieri e pasticceri. Fino a tre anni fa lavorava come custode in una foresteria universitaria con una paga (a tempo indeterminato) da 1.500 euro. La morte della madre e l’impossibilità di tornare a casa per il funerale gli ha fatto però capire che “la maggior parte degli immigrati qui stava male, non aveva senso rimanere”. E così è tornato in Senegal.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Per farcela in Africa bisogna essere creativi e motivati, dobbiamo smettere di essere negativi”, dice. E soprattutto bisogna superare la propaganda dei trafficanti di uomini, che continuano a presentare l’Occidente come una Eldorado che non è mai stato.

Per questo Camara ha anche dato vita ad una associazione che mette in contatto espatriati senegalesi già rientrai a casa e quelli che vorrebbero falro. Inoltre “tiene corsi di formazione a imprenditori locali per conto della Camera di commercio di Thiès”.




Lascia un commento