Bimba afferrata e palpeggiata da profugo pakistano, urla disperate

Condividi!

Si è avvicinato a una bimba di 10 anni che stava passeggiando con il suo cane, nel centro di Montorio al Vomano e ha iniziato a palpeggiarla. Con violenza sempre maggiore.

VERIFICA LA NOTIZIA

E’ stata la madre della bambina, richiamata dalle urla della figlia, a correre verso la figlia e mettere in fuga il violentatore. E poi ad allertare i militari telefonando al 112.

I carabinieri di Montorio, intervenuti con l’aiuto dei colleghi della stazione di Isola del Gran Sasso e del nucleo operativo e radiomobile di Teramo, hanno individuato in un hotel per profughi che ospita richiedenti asilo pakistani, il responsabile.

Il giovane richiedente asilo è stato poi tratto in arresto e condotto nel carcere di Teramo.

Anche questo pakistano è in hotel a spese dei contribuenti, perché c’è la guerra in Siria.




Lascia un commento