Gerusalemme: la UE si spacca, 4 Paesi ad inaugurazione ambasciata Usa

Condividi!

Austria, Romania, Repubblica Ceca ed Ungheria sono i quattro paesi europei che parteciperanno domani all’inaugurazione della nuova ambasciata Usa a Gerusalemme. I paesi fanno parte della lista di 33 ambasciatori e incaricati d’affari presenti alla cerimonia e diffusa dal Ministero degli Affari Esteri israeliano.

La linea dell’Ue è quella che riconosce Gerusalemme capitale di due Stati, quindi di opposizione alla scelta di Trump di riconoscere invece la città come capitale di Israele al posto di Tel Aviv. Ma, evidentemente, non esiste una linea Ue. Anzi: non esiste la UE, se non come agglomerato burocratico che soffoca la libertà dei cittadini dei Paesi membri.

Il premier israeliano Netanyahu ha lo-
dato il presidente americano Trump per
la sua “decisione coraggiosa” di spo-
stare l’ambasciata degli Stati Uniti in
Israele da Tel Aviv a Gerusalemme.

Netanyahu ha accolto una delegazione Usa,guidata dalla figlia di Trump Ivanka e suo marito, il pessimo e inquietante Jared Kushner, a una cerimonia che si è svolta al ministero degli Esteri a Gerusalemme.La nuova sede diplomatica Usa aprirà domani. L’Olp agli Usa: revocate la “disastrosa e irresponsabile” decisione e desistete da “altre provocatorie e illegali mosse”.




Lascia un commento