Traini si scusa per vetrine infrante durante raid e paga danno, commercianti accettano

Condividi!

“Vicenda chiusa” per le due attività commerciali di Macerata. Luca Traini ha risarcito i titolari per i danni provocati durante il suo raid vendicativo del 3 febbraio a caccia di spacciatori.

VERIFICA LA NOTIZIA

Traini, sparando dalla sua Alfa 147, aveva ferito quello che pensava essere uno dei tanti spacciatori africani della zona, danneggiando anche la vetrina della pasticceria Monachesi e dell’adiacente negozio Notte e Dì. Di questo si è scusato.

Ripagato il danno provocato, i titolari non si sono costituiti parte civile nel processo che si è aperto mercoledì a carico del giovane.




Lascia un commento