Trump annuncia cattura dei 5 capi più ricercati di ISIS

Condividi!

Un trionfante presidente Trump ha twittato poche ora fa l’annuncio della cattura dei cinque “Most Wanted leader dell’ISIS. Sono stati catturati dopo essere stati attirati dalla Siria in Iraq con falsi messaggi Telegram.

Funzionari iracheni hanno usato il cellulare di un membro ISIS già catturato, Ismail al-Eithawi, per inviare istruzioni tramite l’app agli altri quattro leader in Iraq, dove sono stati catturati.

L’app criptata è stata ufficialmente nominata dall’ISIS come uno dei suoi servizi di messaggistica mobile preferiti nel 2015 ed è stata regolarmente utilizzata dal gruppo terroristico per la comunicazione privata e per diffondere la propaganda. Per questo è entrata nel mirino del Cremlino, che ha deciso un blocco in vista dei Mondiali di calcio.

Al-Eithawi, che usa anche l’alias Abu Zaid al-Iraqi, è stato catturato a febbraio dall’intelligence e consegnato agli iracheni. Eithawi era uno dei membri più vicini al leader dell’ISIS, Abu Bakr al-Baghdadi, responsabile dei trasferimenti di fondi sui conti bancari del gruppo in diversi paesi.

Saddam al-Jamal, un siriano accusato di aver preso parte a un massacro nella provincia di Deir Ezzor nel 2014 che ha ucciso 700 membri di una tribù insorta contro l’ISIS, è il secondo membro più anziano ad essere catturato.

Oltre a al-Eithawi e al-Jamal, l’operazione ha catturato tre comandanti sul campo: il siriano Mohamed al-Qadeer e due iracheni, Omar al-Karbouli e Essam al-Zawbai.
Mercoledì l’intelligence irachena ha rilasciato le immagini dei cinque uomini alla televisione nazionale.

Al-Eithawi e al-Jamal sono le due figure dello Stato islamico di più alto livello mai catturate. Il primo servì come governatore dell’ISIS nella regione orientale dell’Eufrate siriano e come ministro responsabile del cosiddetto dipartimento educativo del gruppo.




Lascia un commento