Troppi stupri, arriva la porno educazione sessuale per i migranti

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

In questa follia la Svezia, definita pomposamente e contro ogni evidenza “potenza umanitaria”, è come al solito all’avanguardia. Il ministro per le Politiche sociali ha infatti diramato un comunicato in cui si parla della nuova iniziativa del governo: la diffusione di video in cui vengono illustrate – attraverso varie grafiche – le modalità per rapporti sessuali “corretti”. Tra le tante assurdità che ha partorito il politicamente corretto, c’è sicuramente l’idea che i maschi immigrati violentino le donne perché incoscienti del loro gesto. L’assunto di base è quindi che una corretta educazione sessuale risolverà magicamente il problematico nesso tra presunti profughi e violenze sessuali.

Sia nel Paese scandinavo che un po’ in tutto il Nord Europa, del resto, questa non è la prima iniziativa del genere. Già da circa due anni, infatti, sono state approntate brochure per immigrati in cui viene loro spiegato il modo corretto per approcciarsi alle donne europee.




Lascia un commento