Torino, rivolta consiglieri M5s contro consulenza Appendino

Condividi!

Il conferimento della consulenza al portavoce della sindaca Luca Pasquaretta per il Salone del Libro dell’anno scorso “è stato inopportuno, alla luce del ruolo rivestito allora e tutt’oggi dallo stesso Pasquaretta”. Così il gruppo M5s al consiglio comunale di Torino in merito alle richieste di comunicazione sull’incarico.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Fermo restando le verifiche sul profilo di legittimità e legalità dell’incarico ricevuto, su cui, apprendiamo dagli organi di informazioni, le forze dell’ordine stanno acquisendo della documentazione, e delle quali attendiamo gli sviluppi”, il gruppo consiliare “ritiene -è il testo completo della nota diffusa da M5s – che sia stato inopportuno il conferimento di detto incarico soprattutto alla luce del ruolo rivestito allora e a tutt’oggi dallo stesso Pasquaretta”.

Il sindaco Appendino sottolinea invece che la consulenza è stata affidata con “procedura corretta”. E, in merito all’acquisizione degli atti da parte degli inquirenti, ha espresso “massimo rispetto per ogni verifica”.

Del resto Appendino ha dato prova di essere pronta a scavalcare la legalità come accaduto nel caso del riconoscimento del commercio dei bambini.




Lascia un commento