Sbarchi in Puglia: scaricati 60 clandestini in poche ore

Condividi!

Un natante con a bordo 15 stranieri stato ‘fermato’ dal Roan della Guardia di Finanza prima che raggiungesse le coste del Salento. È accaduto alle prime luci dell’alba, quando le lancette dell’orologio avevano segnato le 4.00.

L’imbarcazione è stata scortata fino al porto di Gallipoli, dove i quindici clandestini (5 iraniani e 10 irakeni) hanno ricevuto le prime cure a spese dei contribuenti: sono tutti adulti e in gran forma. Dopodiché, sono stati accompagnati al “Don Tonino Bello” di Otranto, il centro di prima accoglienza, dove scaricano i clandestini che sbarcano in quella zona. Il presunto scafista, un cittadino rumeno, è stato arrestato.

E un altro sbarco è avvenuto all’alba di questa domenica lungo il litorale a sud di Brindisi. Si tratta di 41 clandestini.

Sono stati alcuni cittadini ad avvistare l’imbarcazione carica di immigrati. Gli extracomunitari sono stati rifocillati e successivamente sono stati accompagnati presso il Cara-Cie di Restinco.

VERIFICA LA NOTIZIA

Un episodio analogo si è verificato lo scorso 7 marzo, quando i militari del Roan della guardia di Finanza intercettarono al largo di Brindisi una barca a vela battente bandiera tedesca, con 48 clandestini di etnia curda e kosovari a bordo.




Lascia un commento