Yussif non vuole essere espulso in Italia: “Condizioni di vita irragionevoli”

Condividi!

Cinque giorni fa, Yussif, il richiedente asilo togolese, ha impedito la sua espulsione guidando la rivolta con altri 150 richiedenti asilo nel centro profughi di Ellwangen. Ora, le autorità tedesche hanno fretta: vogliono espellere in Italia il togolese entro la prossima settimana:

Anche la Germania respinge immigrati africani in Italia, lui in arrivo

Ma Yussif ha arruolato un avvocato – anche in Germania i contribuenti pagano per farsi invadere – che ha deciso la seguente linea difensiva contro l’espulsione: in Italia, le condizioni di vita per il suo assistito sarebbero ‘irragionevoli’.

VERIFICA LA NOTIZIA

E la domanda sorge spontanea: perché invece di rimpallarci clandestini non li rimandiamo in Africa? Lì le condizioni sarebbero ragionevoli. Non ci risultano guerre siriane in Togo.




Lascia un commento