Torino: fugge da famiglia musulmana, ‘ronda islamica’ la cattura e imbarca a forza sul treno

Condividi!

Stufa delle restrizioni dei familiari che le imponevano abiti islamici, una marocchina ha abbandonato l’abitazione di Torino ed è fuggita da un’amica a Genova. Qui è stata raggiunta da una sorta di ‘brigata islamica’ composta dalle donne della famiglia – mamma, una sorella e un’amica di famiglia – e dopo due settimane l’hanno intercettata nella stazione ferroviaria cercando di riportarla con la forza a casa.

VERIFICA LA NOTIZIA

Ne è nata una lite che ha attirato l’attenzione dei viaggiatori e degli agenti della Polfer. I poliziotti dopo avere identificato e ascoltato le quattro donne, hanno accertato che la ragazza era stata immobilizzata per farla salire su un treno e riportarla forzatamente a casa, nonostante fosse ormai maggiorenne. Le tre donne sono state denunciate per violenza privata. Agli agenti hanno spiegato che non sono integraliste, ma solo rispettose delle tradizioni islamiche.




Lascia un commento