Va in India a curarsi depressione: drogata, violentata e decapitata dai locali

Aggiornamento Per l’errore della fonte indiana precedentemente inserita, il titolo indicava erroneamente la vittima come ‘lesbica’, in realtà non lo era. Non che cambi un granché rispetto al senso della notizia, ma è giusto specificarlo per la precisione.

La donna, che si è recata in India per curare la sua depressione, è stata drogata, violentata e decapitata. Una tradizione sempre più diffusa nel subcontinente indiano. Il suo corpo è stato trovato appeso a testa in giù in una foresta.

Liga Skromane, una cittadina lettone di 33 anni che viveva a Dublino, in Irlanda, con la sua ‘compagna’, era arrivata a Kerala con sua sorella a febbraio. Sperava di essere trattata in uno dei centri ayurvedici per cui la zona è famosa.

VERIFICA LA NOTIZIA

Ma non è famosa solo per quello. Così è scomparsa alcune settimane durante una visita in una spiaggia locale. Il suo corpo in decomposizione è stato trovato vicino a una foresta di mangrovie a Thiruvallam il 21 aprile.




2 pensieri su “Va in India a curarsi depressione: drogata, violentata e decapitata dai locali”

Lascia un commento