Si uccide un altro terremotato: sfollato dal 2016

Condividi!

Un 56enne di Castelsantangelo sul Nera (Macerata), ex titolare di tre bed & breakfast danneggiati dal terremoto e in attesa di realizzare le nuove strutture delocalizzate, si è suicidato. L’uomo si è gettato dalla finestra dell’appartamento al terzo di un palazzo ad Alba Adriatica (Teramo) dove viveva da sfollato con la moglie.

I terremoti fanno vittime nel tempo. Vite spezzate. Ma ne fanno di più quando non c’è un governo serio.

VERIFICA LA NOTIZIA

«Ha distrutto tutto, ma per fortuna non ha ucciso nessuno. Un crudele paradosso però, siccome non ci sono stati morti, inutile occuparsene», scrissero così sul sisma che rase al suolo Castelsantangelo sul Nera, poco più di 200 abitanti, l’ultimo comune delle Marche prima dell’Umbria.

Quello che non è riuscito a fare il terremoto, lo ha fatto il governo.




Lascia un commento