Ong compra aerei per traghettare clandestini in Italia

Condividi!

Non bastano le navi delle Ong, ora i cuckold rilanciano e tentano di aprire al traffico umanitario anche il cielo.

Due francesi hanno acquistato un piccolo aereo per localizzare i barconi lungo la costa della Libia. La missione parte oggi, 2 maggio.

VERIFICA LA NOTIZIA

Essendo un business molto lucroso, i due francesi, che si sono conosciuti sui banchi della scuola di volo nel 2006, hanno appena investito 130.000 euro per acquistare un Colibrì, aereo che utilizzeranno per individuare i barconi da traghettare in Italia.

“C’è un’urgente necessità di assistere le navi delle ONG individuando le barche e segnalandole contemporaneamente all’MRCC, l’organismo ufficiale italiano che gestisce i soccorsi”, dice uno dei due, tal José Benavente. L’altro si chiama Benoît Micolon.

I due fondatori dell’Ong Volunteer Pilots sanno che la capacità di localizzare da un aereo che vola sopra l’acqua è cento volte maggiore di un’osservazione dal ponte di una nave. E in questo modo vogliono ottimizzare il traffico umanitario verso l’Italia.

Se avvistate due coglioni francesi su un piccolo aereo, abbattetelo.




Lascia un commento