Treni, immigrati a caccia di pendolari: “Molestate, seguite e stuprate”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Il Giornale intervista le pendolari in balia dell’immigrazione. Le aggressioni denunciate dal personale ferroviario nel 2017 sono state 447. In media significa più di un episodio al giorno. E non è poco, considerando le 52 «lesioni con conseguenze gravi» subite dagli agenti della Polfer. Peraltro non esiste un conteggio preciso delle molestie contro i pendolari, ma a sentirne le storie si resta sbalorditi: ognuno ha un aneddoto da raccontare. Soprattutto le donne.

«Dopo le 21 non ci si sente sicure», dice Antonella. Il motivo? «Sui treni vige l’anarchia», spiega Sara. «La gente sale e fa un po’ quello che vuole». Come masturbarsi di fronte agli sconosciuti. «Ho visto un signore seduto qualche posto più avanti a me che iniziava a manovrare lì…- ricorda Lucia -. Altre ragazze hanno vissuto gli stessi episodi».




Lascia un commento