Anziana non si lascia molestare, migrante la prende a bottigliate in testa

Condividi!

Una donna anziana è stata presa a bottigliate in testa da un immigrato. L’italiana è stato colpita con una bottiglia di vetro da un africano di 34 anni, della Sierra Leone, con il quale aveva poco prima discusso in piazza San Marco nel centro di Milano perché la molestava.

E’ accaduto intorno alle 12 di ieri: la pensionata, di 79 anni, è stata trasportata all’ospedale Fatebenefratelli a causa della ferita provocata dalla botta. Lo straniero è stato bloccato poco dopo da una volante della polizia che era in servizio in zona. Non rischia la vita.

VERIFICA LA NOTIZIA

Oltre all’accusa di lesioni aggravate, l’immigrato deve rispondere di resistenza a pubblico ufficiale perché si è scagliato contro gli agenti al momento dell’arresto. Secondo quanto ricostruito la donna ha avuto una breve discussione con l’africano che l’ha colpita con la bottiglia che aveva tra le mani.

“Le risorse continuano a riempire le pagine di cronaca nera, ma per fortuna almeno stavolta non c’è stato il morto”, commenta Paolo Grimoldi (Lega), “Ormai la situazione è sempre più fuori controllo. Il sindaco Giuseppe Sala e il suo braccio destro Majorino stanno trasformando Milano, la loro città dell’accoglienza, nella città del degrado e dell’insicurezza”.




Lascia un commento