La Liberazione è un bagno chimico, consensi per lo spot

Condividi!

Oggi, sulla pagina facebook della Sebach, azienda che “si occupa del noleggio di bagni chimici e wc mobili, strutture portatili e componibili, box doccia, transenne in tutta Italia”, appare un post. Questo:

Polemiche da parte di alcuni. Ma la maggioranza è divertita:

“Una festa di me*** insomma”, è l’analisi fatta da Emmanuel. Più critico Roberto, che scrive: “A sto punto ci puliamo anche con la bandiera visto che è lì sopra al cesso?”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Per Nigel è da lodare “un po’ di sana pubblicità sovranista”, così come per Eva è “il real time marketing, quello bello”. Per Lorenzo invece è un’uscita di “cattivo gusto”. Sulla stella linea Vijzel, che si limita a scrivere “Fate pena”. E mentre Giulio aggiunge un laconico “vomitevole”, compare anche il commento di una pagina dal nome che è tutto un programma: “Chiudiamo l’Anpi”. “Apprezziamo molto”, scrivono in calce al post della Sebach. Mentre Federico rispolvera la storia: “Spero che Pertini veda questa foto da lassù e si regoli di conseguenza”.




Lascia un commento