Servizio di taxi per i profughi, parte il bando: autisti disponibili h24

Condividi!

Bando di gara per fornire il servizio di trasporto dei profughi dal Centro della Croce Rossa Italiana di Bresso (Milano) che li ospita. Non è stata fatta una base d’asta, ma dovranno essere le stesse imprese ad indicare il compenso per un servizio che decorrerà dal momento della sottoscrizione della convenzione sino al 31 dicembre prossimo, in base ai mezzi messi a disposizione. Quello che la Prefettura cerca è un vero e proprio servizio navetta che dovrà essere attivo tutti i giorni, 24 ore su 24.

Mentre voi dovete prendere l’autobus o il taxi, e pagare, per i sedicenti profughi il PD predispone un servizio navetta a spese dei contribuenti.

Non solo. Siccome, come è già successo, gli arrivi a Mantova dei profughi avvengono anche a tarda ora bisogna essere pronti per il loro trasferimento diretto nei centri di accoglienza straordinari sparsi per la provincia.

VERIFICA LA NOTIZIA

Bresso è il centro d’arrivo dei richiedenti protezione internazionale, da dove vengono poi smistati alle varie province lombarde secondo le quote fissate dal piano di colonizzazione voluto dal ministero dell’interno. L’anno scorso l’appalto andò alla Taraschi Carlo autoservizi di Castel Goffredo.

In alto un bando simile in un’altra zona d’Italia: perché non è un caso isolato.




Lascia un commento