Navi straniere scaricano 1.400 clandestini in Italia

Condividi!

Oltre 1.400 clandestini in 48 ore. I trafficanti umanitari sono scatenati dopo il via libera di magistratura democratica e la possibilità che il PD rimanga al governo.

E senza contare i 263 bloccati dalla guardia costiera libica prima che le navi delle ong riuscissero a metterci sopra le mani come il caso dei 500 e passa scaricati ieri a Trapani.

E non c’entra nulla la turbolenza causata dall’assenza del generale Haftar, che di fatto controlla la Cirenaica, totalmente esclusa dal traffico di clandestini, che partono dai porti della Tripolitania.

Tra sabato e domenica le Ong e le navi militari straniere di Eunavformed sono intervenute a prelevare clandestini da diversi gommoni e anche da un barcone in legno a due piani, raccattando oltre 1.400 clandestini.

VERIFICA LA NOTIZIA

Cinquecentotrentotto, a bordo della nave Aquarius di Sos Mediterranée, sono stati scaricati nel porto di Trapani, altri 93 sono stati sbarcati a Pozzallo da una nave militare portoghese, e 500 sono su una nave tedesca di Eunavformed che ha avuto assegnato Catania come porto di sbarco, 134 sono stati pescati dalla Proactiva Open Arms appena tornata libera di traghettare dopo il nulla osta del Gip di Magistratura Democratica, mentre 94 sono a bordo della Seawatch, letteralmente ‘rubati’ ad una motovedetta libica.




Lascia un commento