Milano, Cristiano sgozzato al parco: si segue pista islamica

Condividi!

Le indagini sull’omicidio di Magdy Atalla Beshay, l’egiziano di 47 anni sgozzato in un parco dei Saronno, portano al movente religioso. L’uomo era un cristiano copto. La popolazione originaria dell’Egitto prima dell’immigrazione arabo-islamica.

Nei pantaloni della vittima, che viveva a poca distanza dal parco, sarebbero stati trovati dei contanti, alcune centinaia di euro, fatto che porta ad escludere il movente della rapina. Le indagini sono state caratterizzate da estremo riserbo, ma cominciano a trapelare alcuni particolari.

VERIFICA LA NOTIZIA

Beshay era di fede cristiana copta, e per questo nel suo Paese d’origine aveva subito minacce e aggressioni da parte degli islamici. Come quelli di altri cristiani, il suo negozio di elettronica era andato distrutto dopo un attentato islamico. Alla fine era stato costretto a emigrare.

Dopo l’espatrio, le minacce sarebbero proseguite anche nei confronti dei familiari rimasti in Egitto. Alla fine lo hanno trovato anche da noi.




Lascia un commento