‘Uomo’ vuole uccidere poliziotti, verso riapertura Mont-Saint-Michel

Condividi!

E’ stato evacuato questa mattina l’isolotto di Mont-Saint-Michel, dove sono stati chiusi tutti gli accessi a causa di una “persona” sospetta che minacciava di uccidere ‘flic’, termine dispregiativo per poliziotti.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’uomo aveva con sé uno zaino, avrebbe gridato di voler “uccidere” i ‘flic’.

Ed è scattata un’importante operazione di polizia “casa per casa” per cercare l’individuo sospetto. Il prefetto della Manica, Jean Marc Sabathé, ha detto di aver deciso di “setacciare casa per casa” il celebre sito tra le mete principali del turismo francese “per verificare se questo individuo non sia ancora sul Mont-Saint-Michel. E’ possibile che abbia lasciato il monte con il flusso di turisti”.

“Per dissipare ogni dubbio, ho deciso di chiudere l’abbazia, dove si tengono delle funzioni religiose e di fare evacuare il Mont Saint-Michel, aveva precisato citato da France Info, mentre un elicottero sorvolava la zona.

Questa mattina, intorno alle 7:45, sulla navetta che lo conduceva al monte, l’uomo al fianco di altri turisti avrebbe manifestato comportamenti minacciosi, dicendo di voler colpire le forze dell’ordine.

Poi, dopo qualche ora il prefetto della Manica, ha comunicato: “Tutte le case del Mont-Saint-Michel sono state setacciate. Il sito dovrebbe riaprire nel primo pomeriggio”. “Abbiamo la quasi certezza che il sospetto non si trova più al Monte”. “Tutte le case sono state setacciate, amplieremo le ricerche e visioneremo i nastri della videosorveglianza. Normalmente, dovrei autorizzare l’apertura del sito a inizio pomeriggio”




Lascia un commento