Pakistana vuole sposare italiano impuro, sgozzata dal padre

Condividi!

Una ragazza pakistana di 25 anni, tal Sana Cheema, residente a Brescia, è stata uccisa in Pakistan dal padre e dal fratello perché voleva sposare un italiano. La giovane è stata sgozzata.

Il delitto è avvenuto nel distretto pakistano di Gujarat, dove la giovane era nata e dove era tornata dalla famiglia un paio di mesi fa. A Brescia aveva frequentato le scuole è iniziato a lavorare all’interno di un’autoscuola.

Certo che per sposare una pakistana bisogna avere ‘grossa crisi’. Comunque non si comprende perché vengono qui se poi non si vogliono ‘mischiare’. Anche noi non ci vogliamo mischiare con loro, ma sono loro a venire qui.

Lo scriviamo per l’ennesima volta: la prima strage islamica in Italia, sarà compiuta da un immigrato nato o cresciuto a Brescia.




Lascia un commento