Rosarno: donna rapita e stuprata da numero imprecisato di africani

Condividi!

Orrore africano a Rosarno. Cittadina calabrese occupata da migliaia di immigrati africani.

Uno di loro ha segregato per 15 giorni una donna inglese conosciuta su facebook, violentandola ripetutamente insieme ad un numero imprecisato di connazionali.

VERIFICA LA NOTIZIA

Lo stupratore è un cittadino del Burkina Faso, Momodou Jallow, di 37 anni, arrestato a Rosarno dalla Polizia di Stato con l’accusa di sequestro di persona e violenza sessuale. Due cittadini del Mali sono stati incredibilmente denunciati in stato di libertà per gli stessi reati.

Abbiamo due stupratori che vengono solo denunciati. Un altro effetto delle svuotacarceri volute dal PD.

Rosarno, tendopoli di immigrati fuori controllo – VIDEO

A dare l’allarme è stata l’incauta donna, della quale non conosciamo la reale identità etnica, che è riuscita a telefonare ai servizi sociali inglesi che hanno girato l’allarme all’Interpol che ha allertato il Commissariato di Gioia Tauro della Polizia di Stato.

Rosarno: la città dove comandano i clandestini – VIDEO

Il dirigente e l’operatore della centrale operativa sono riusciti a contattare la donna sul telefonino dandole indicazioni per fuggire ed avvertendola che a Rosarno erano già presenti numerose pattuglie inviate non appena ricevuta la notizia.

E’ stato così che gli agenti hanno visto la donna fuggire da una finestra inseguita da Jallow.

Raccapricciante.




Lascia un commento