Fa auguri a fotografo, Facebook cancella post perché lo scambia per Hitler

Condividi!

“Non volevo fare gli auguri a Hitler ma ad un fotografo tedesco nato 129 anni fa”. E’ la spiegazione che il prof Felice Spicocchi dà del suo post su Facebook di auguri in tedesco per “129 compleanni” nel giorno dell’anniversario della nascita di Hitler.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il post è stato rimosso direttamente da Facebook
“e non da me”, dice il professore, il quale, non potendo accedere al suo profilo, ha pubblicato un lungo messaggio di spiegazioni tramite la moglie “Surreale il pandemonio che si è creato -. Stamattina mi è venuta la ‘brillante’ idea di fare gli auguri di buon compleanno a Colmar Walter Hahn, artista e fotografo nato il 20 aprile 1889 a Berlino. Chi conosce l’artista e sa di cosa stavo parlando, ha infatti commentato ‘tanti auguri allo zio di Berlino’ e ho messo anche un like al commento. Dopodiché si è scatenato l’inferno.

“Non so chi abbia iniziato ma il mio post è stato travisato. Non sono di sinistra e lo sanno anche i sassi, ma questo tipo di associazione mi appare forzata e esagerata”.

Qui, a parte la stupidità di chi vede cose che non esistono, la cosa grave è che Facebook cancella anche un post di auguri se immagina sia riferito a Hitler.

Viviamo in una realtà a libertà vigilata.

Al di là di questo caso, in democrazia, fare gli auguri a Hitler dovrebbe essere giudicato moralmente e basta. Invece manca poco che accusano il prof di Ascoli Piceno di ‘apologia di fascismo’.

I sinistardi sono intolleranti. Hitler è morto. Non ci sono i nazisti alle porte. Alle porte ci sono gli africani.

Comunque: noi rivendichiamo il diritto di chiunque a fare gli auguri a Hitler. Come a Stalin. Mao. Pol Pot e compagnia. Questa è la libertà.




Lascia un commento