Rimini, case con vista campo nomadi: “E’ disgustoso”

Condividi!

Una cittadina riminese costretta a convivere con gli zingari, scrive una lettera di protesta al sindaco e si dice “disgustata dalla noncuranza che il sindaco e le istituzioni hanno alle richieste di aiuto sul problema dei nomadi” e che, puntualmente, si trova le carovane che si installano davanti alla sua abitazione. Il problema, ciclicamente, si presenta sulla via Emilia, sotto i piloni del cavalcavia che portano alla Fiera di Rimini, e che, secondo la residente, “non è un bel vedere per chi viene per la prima volta in città”.

“La polizia – prosegue la residente della zona – viene un giorno si e uno no per far spostare la carovana che, però, continiua a crescere coi nomadi che sono sempre gli stessi e che, oramai, prendono anche in giro le forze dell’ordine. Nonostante le continue richieste di noi residenti, che vorremmo rendere privata la strada, dal Comune si rimpallano le responsabilità e tutto rimane come prima. Non solo non ci vogliono dare una strada privata ma, allo stesso tempo, la manutenzione della stessa è disastrosa: nessuno viene a chiudere le buche e, nessuno, a chiudere l’entrata abusiva che si immette sulla via Emilia da dove entrano ed escono le roulotte dei nomadi. Se non vogliono rendere privata la strada, che almeno la mantengano in maniera decorosa e a norma”.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Noi – conclude la residente – proprietari di quella strada presa d’assalto dai nomadi, piena di buche e pericolosa cosa dobbiamo fare per farci ascoltare dalle istituzioni e da chi di dovere per far sì che i nomadi non ci siano più sotto casa e che non ci siano più incidenti a causa dell’uscita/entrata abusiva sulla via Emilia? Vorrei che le mie parole fossero lette dal sindaco: per farmi ascoltare cosa posso fare? Invece di fare rotonde e piste ciclabili venga a fare un giro sulla strada a fianco della via Emilia e veda con i suoi occhi che bella immagine si ha di Rimini vedendo a lato della strada roulotte con panni stesi, bambini mezzi nudi che fanno i loro bisogni alla luce del sole, donne che lavano e cucina a all’aperto. Per non parlare della sporcizia che lasciano quando vanno via. Complimenti, proprio un bel vedere per chi viene alla fiera. Sindaco e giunta venire di persona!”.




Un pensiero su “Rimini, case con vista campo nomadi: “E’ disgustoso””

Lascia un commento