Ruspe a Ventimiglia, clandestini incendiano tende – VIDEO

Condividi!

Ruspe sono state inviate oggi nell’accampamento di clandestini sul greto del torrente Roja a Ventimiglia dove hanno eliminato circa 110 tende dopo l’allontanamento degli occupanti. Non sarà più possibile allestire tende e altri accampamenti illegal vicino al confine con la Francia.

La decisione è stata presa dalle autorità locali che una settimana fa: è l’effetto Salvini.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Il Comitato per la sicurezza ha deciso di ripristinare la sorvegliabilità di questo contesto ambientale – ha spiegato il questore Cesare Capocasa -. Ultimamente si erano verificate aggressioni e episodi di violenza non visibili a causa delle tende e si era anche venuto a creare un business del posto tenda. Era necessario ripristinare la sicurezza”.

No, non dovevano nemmeno nascere. Ma è l’effetto dei traghettamenti di questi anni.

L’abbattimento del campo è avvenuto tra le proteste dei clandestini, alcuni dei quali, in segno di protesta, hanno dato fuoco alla propria tenda. I vigili del fuoco sono subito intervenuti per domare l’incendi. Parte dei clndestini che popolavano il campo si sono diretti verso il centro di accoglienza del Parco Roja, mentre altri in città.

Quindi il problema è solo stato spostato. Non in Africa, purtroppo.