Profughi attaccano operatori per letti nuovi, li esigono matrimoniali

Condividi!

Protesta di una cinquantina di profughi contro la sostituzione dei letti nella struttura ricettiva dove sono ospitati. E’ accaduto nella tarda mattinata di lunedì all’Abetone, luogo di villeggiature del pistoiese.

I carabinieri sono intervenuti al Residence La Riva di via Brennero, gestito dalle Misericordie della Toscana (la Misericordia è un altro di quegli enti che sta facendo soldi con l’immigrazione), dove la cinquantina di ospiti della struttura, richiedenti asilo, stava dando vita ad una violenta protesta perché gli operatori stavano sostituendo i letti matrimoniali attualmente collocati nelle camere con letti singoli. Ahi Ahi Ahi.

VERIFICA LA NOTIZIA

Un immigrato nigeriano 26enne, durante la protesta, ha scagliato un tablet che ha colpito al volto uno degli operatori, un 43enne pistoiese, causandogli contusioni che sono state medicate presso il pronto soccorso di San Marcello Pistoiese. Tanto i tablet glieli forniamo noi.

L’autore del gesto, spalleggiato ed imitato da due connazionali, un 19enne e un 22enne già denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e blocco stradale, si sono rifiutati di fornire le proprie generalità. I tre cittadini nigeriani sono stati denunciati mentre l’operatore rimasto ferito si è riservato di sporgere querela per le lesioni subite.

Nessun arresto. Comandano ‘loro’.




Lascia un commento