Orge con i profughi, parroco hard patteggia 1 anno

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Andrea Contin, l’ormai ex parroco di San Lazzaro (Padova), ha patteggiato un anno (pena sospesa) e un risarcimento da 11.500 euro per lesioni personali aggravate e minacce nei confronti di una sua ex amante. Il gup Cristina Cavaggion ha accolto la proposta di patteggiamento avanzata dalla difesa sulla quale già il pm aveva dato parere favorevole.

Orge con i profughi in canonica, don Contin patteggia e paga

Il caso Contin era scoppiato nel 2016, quando una donna lo aveva denunciato accusandolo di averla picchiata. La denuncia aveva fatto emergere uno scandalo di incontri sadomaso con parrocchiane e orge con i profughi. Coinvolgendo diverse donne e anche un altro religioso (forse due) che avrebbe partecipato ai ‘festini’ in parrocchia. Quasi una ventina di depravate che frequentavano la parrocchia erano state interrogate durante gli accertamenti, durati un anno, e diverse di loro avevano ammesso rapporti sessuali con il prete e con altri uomini invitati alle orge, nell’ultimo piano della canonica. Contin era già stato sospeso dall’attività di parroco e dimesso dallo stato clericale.

Don Contin: non solo orge con profughi e trans, ha anche un figlio

Don Contin: altri 2 preti alle orge in canonica con i profughi

Don Contin: i soldi delle orge dalla ONLUS che gestisce “centro accoglienza”

DON CONTIN, ORGE COI PROFUGHI: A RIPRENDERE C’ERA UN ALTRO PRETE ‘APPASSIONATO’

Don Contin: orge con profughi, cavalli, donne al guinzaglio e trans

Don Contin: soldi accoglienza usati per le orge, adescava ragazzini




Lascia un commento