Chiamano il figlio ‘Jihad’, tribunale si oppone e cambia nome

Condividi!

Il bambino non sarà chiamato “Jihad”. Nato all’inizio di agosto, vicino a Tolosa (Haute-Garonne), il nome scelto dai suoi genitori è stato rifiutato dal tribunale di Tolosa che ha deciso, lo scorso venerdì, di cancellare il nome e di iscriverlo nel registro civile con quello di “Jahid”.

Un’inversione di vocale consentita dall’articolo 57 del codice civile francese. Nel contesto degli attacchi terroristici rivendicati in nome dell’islam radicale, la corte ha ritenuto che questo nome non fosse “nel’interesse del bambino” e ha deciso di rimuoverlo dal certificato di nascita.

VERIFICA LA NOTIZIA

Questa non è la prima volta che un giudice francese cancella il nome “Jihad”. Nel 2016, i genitori che volevano battezzare il loro bambino a Roubaix (Nord) dovettero rinunciare alla loro scelta.

Ma il problema non sono i nomi. Sono chi li sceglie.




Lascia un commento