Austria: profughi dovranno pagare per entrare

Condividi!

Un pacchetto di misure restrittive del diritto di asilo in Austria verrà portato al consiglio dei ministri di mercoledì prossimo, per essere varato in parlamento entro l’estate. Lo ha annunciato il ministro dell’Interno Herbert Kickl.

Ecco alcune delle misure, tutte già contenute nel programma di governo.

VERIFICA LA NOTIZIA

Le nuove regole prevedono la possibilità per gli enti addetti alla migrazione e all’ordine pubblico di prendere visione dei cellulari dei richiedenti asilo. Questi ultimi inoltre dovranno affrontare spese fino a 840 euro, motivate come necessarie per la procedura di richiesta di accoglienza.

Inoltre gli ospedali dovranno rendere noto quando i rifugiati vengono dimessi dalle strutture sanitarie.

Insomma: qui paghiamo noi, in Austria sono i ‘profughi’ a pagare.




Lascia un commento