Damasco, cittadini sfidano bombardamenti con bandiere russe

Condividi!

Centinaia di siriani sono scesi in strada a Damasco dopo l’attacco militare congiunto di Usa, Gran Bretagna e Francia in Siria sventolando bandiere siriane, russe e iraniane in segno di vittoria e suonando i clacson delle auto in un atto di sfida.

“Siamo i tuoi uomini, Bashar”, hanno urlato molti di loro. La tv di Stato ha trasmesso in diretta le immagini di una folla di civili mescolata agli uomini un uniforme.

VERIFICA LA NOTIZIA

I media di distrazione di massa occidentali non comprendono che la guerra in Siria è una guerra etnica: sunniti contro la popolazione originaria della Siria (cristiani e alawiti). Ovviamente, come in tutte le guerre etnica degli ultimi decenni, l’Occidente si è schierato dalla parte degli islamici sunniti: perché i nostri politici sono finanziati dall’Arabia Saudita.




Lascia un commento