Siria, Gentiloni: “Daremo supporto ai bombardamenti”

Condividi!

L’Italia non parteciperà ad azioni militari in Siria. Lo ha annunciato il premier scaduto Paolo Gentiloni, precisando che, in base agli accordi internazionali e bilaterali vigenti, “il nostro Paese continuerà a fornire supporto logistico alle attività delle forze alleate, contribuendo a garantirne la sicurezza e la protezione”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Tradotto: facciamo i maggiordomi. Gli americani ci hanno ‘liberato’ quasi un secolo fa, sarebbe ora che facessero i bagagli e tornassero a casa loro. I russi hanno lasciato l’Est Europa un paio di decenni fa, questi non schiodano. E non schiodano perché pagano i nostri politici.

Non abbiamo bisogno di farci ‘proteggere’, abbiamo il diritto e il dovere di proteggerci da soli.




Lascia un commento