Musulmani bevono alcolici con pesticidi: 100 morti

Condividi!

Ha sorpassato le 100 vittime il bilancio delle morti per ingestione di liquore artigianale in Indonesia, parte di un’emergenza sanitaria scoppiata nelle ultime settimane nell’arcipelago. Lo ha annunciato la polizia nazionale, aggiungendo di voler contrastare il fenomeno facendo «terra bruciata» contro i produttori e distributori di tali alcolici. Secondo il vice capo della polizia Muhammad Syafruddin, la maggior parte dei casi è concentrata nella capitale Giakarta e nell’ovest dell’isola di Giava. Altre decine di persone sono state ricoverate con sintomi che vanno dalla nausea alla perdita di conoscenza. Tra le sostanze trovate nei liquori artigianali velenosi ci sono metanolo e insetticidi.

VERIFICA LA NOTIZIA

«È un fenomeno pazzesco. Se continuerà, danneggerà la nazione», ha aggiunto Syafruddin parlando davanti a sette arrestati in una conferenza stampa, e annunciando misure severe. In Indonesia, il più grande Paese islamico, la vendita legale di alcolici è stata fortemente limitata nell’ambito di un clima politico e sociale diventato sempre più influenzato dai conservatori islamici.




Un pensiero su “Musulmani bevono alcolici con pesticidi: 100 morti”

Lascia un commento