M5s e Forza Italia litigano su governo: Salvini osserva

Condividi!

“Parteciperemo ad un governo solo se ci sarà una dichiarazione esplicita e chiara da parte dell’M5S e che ci sia pari dignità tra tutte le componenti del centrodestra, FI e Berlusconi. Senza questa condizione la trattativa non potrà neanche iniziare”. Così la capogruppo alla Camera Fi Maria Stella Gelmini al termine del vertice a Palazzo Grazioli prima delle consultazioni del centrodestra al Quirinale.

La risposta a stretto giro di posta: “Ribadiamo: mai un governo con Berlusconi e Fi. Forza Italia potrebbe risolvere l’impasse facendosi di lato e consentendo così un governo M5S-Lega”. Lo affermano i capigruppo del M5S al Senato e alla Camera Danilo Toninelli e Giulia Grillo.

Intanto, Nicola Molteni, deputato della Lega, è stato eletto presidente della commissione speciale della Camera come annunciato ieri da Lega e M5S. Ha ricevuto, secondo quanto viene riferito, 27 voti. In commissione, il Movimento ha 14 componenti, la Lega 8, 7 FI, 2 Fratelli d’Italia. Il Pd, 7 componenti, ha votato scheda bianca. In totale le schede bianche sarebbero 9. In commissione siedono anche un deputato di LeU e uno del Misto.

Salvini faccia un governo con i grillini, ma ad una sola condizione: il premier deve essere lui.




Lascia un commento