Gentiloni si accoda ai guerrafondai: “Intollerabile uso armi chimiche”

Condividi!

“L’uso delle armi chimiche da parte dI Assad non può essere tollerato”.

Si accoda ai suoi padroni il premier abusivo Gentiloni, parlando ad un evento sul Sud Sudan.

VERIFICA LA NOTIZIA

Nonostante non vi sia alcuna prova di questo ‘uso di armi chimiche’ e i ‘ribelli’ islamisti siano noti per avere laboratori che li realizzano:

E, soprattutto, sarebbe demenziale da parte di chi sta vincendo usare armi chimiche. In questi casi, sempre chiedersi cui prodest?

“Se dobbiamo immaginare una soluzione
stabile, duratura e di lungo periodo
della crisi siriana, oltre a rispondere
ai crimini, dobbiamo lavorare per la
pace”,quindi dare centralità “all’Onu e
ai tavoli negoziali”.”Per quanto appaia
difficile, dobbiamo scommettere sulla
pace”,aggiunge. E fonti di governo: l’
Italia “ha sempre fornito supporto”
agli alleati per garantire sicurezza.

Ora mettersi a novanta gradi lo chiamano ‘supporto’.




Un pensiero su “Gentiloni si accoda ai guerrafondai: “Intollerabile uso armi chimiche””

Lascia un commento